Italian Passion.
Performing Paints

La storia, l’attitudine, i valori

La nostra storia è un viaggio continuo tra due punti fermi. Una traiettoria che attraversiamo intessendo nuove relazioni. Per questo la nostra trama è sempre più forte.

C’è una via italiana al progresso: è conosciuta in tutto il mondo ed è quella che porta sul mercato il nome Boero da quasi due secoli. È la strada del pensiero che tra due punti vede possibilità infinite di linee e percorsi, ed è proprio in quell’apparente disorientamento che nascono nuove idee, democratiche nel non trascurare nessuna prospettiva. È la via dell’ingegnosità, che, con un occhio sempre aperto su una varietà di panorami, cerca di creare nuove sintesi partendo da ciò che è noto ed è ormai scienza, passando per ciò che è ignoto ed è materia di arte, osservando la natura in cui sono nascoste già molte risposte. Abbiamo la passione per chi davanti all’imprevisto sa scorgere la meraviglia e per questo trova il coraggio per l’impresa. Il Gruppo Boero desidera continuare a rappresentare nel mondo una cultura che valorizza la politecnica, la multidisciplinarietà e la curiosità come strumenti di quel progresso che riduce i confini. Anche i nostri.

I nostri valori

Storicità

La nostra storicità è complicità fra generazioni. Avere una storia significa aver attraversato più volte la complessità, aver ideato soluzioni che si è pronti a rimettere in discussione, in un continuo confronto fra stabilità e cambiamento.

A ogni passaggio di generazione stabiliamo nuovi obiettivi di lungo periodo. Storicità significa esperienza ed esercizio di quell’impegno che ci consente di sentirci solidi anche nell’immaginare il futuro.  

Innovazione

Innovare significa trovare il modo giusto per adattarci ai cambiamenti del contesto in cui operiamo dando forma a nuovi modelli: di business, di ricerca, di lavoro. Spostiamo i nostri confini di conoscenza senza mai rinnegare il patrimonio di saperi che ci caratterizza. Siamo aperti agli stimoli dell’accelerazione tecnologica, che ci dà le opportunità per trovare nuove risposte, distillate dalla nostra solida esperienza e da un’incrollabile fiducia nello human touch.

Sostenibilità

Il nostro modello di business non può compromettere il benessere del pianeta e di chi ci vive. La funzionalità dei nostri prodotti e l’efficacia dei nostri processi sono oggi più che mai pensati in parallelo all’impatto che questi avranno su diversi aspetti dell’ecosistema. Ogni decisione strategica non può prescindere da questa attenzione; oggi abbiamo a disposizione nuove ricerche e nuovi strumenti per comprendere e agire in modo concreto e responsabile in questa direzione.

Italianità

Vogliamo essere rappresentanti del migliore made in Italy, quello in cui convergono intelligenza, creatività, gusto, capacità tecniche e cultura artigiana, capace, cioè, di essere responsabile di un prodotto in ogni sua fase. L’italianità è un’attitudine che continuiamo a coltivare e che ci guida in ogni nostro processo. È il nostro fattore di moltiplicazione del valore.

Competenza

Abbiamo sempre chiesto ai nostri team di combinare le loro conoscenze tacite, la loro preparazione esplicita, le rispettive esperienze e abilità; investiamo da lungo tempo e con continuità in un tesoro di perizia e intelligenza che mettiamo al servizio del cliente. Questo ci rende una scelta affidabile in contesti anche fortemente dinamici.

5.000+

Clienti

90

vendite nette (Mio EUR)

450

collaboratori

50

paesi

>20

mln litri

La nostra storia

Boero è oggi un nome noto in tutto il mondo come brand, ma lo è potuto diventare perché quel nome è stato in origine il nome di una famiglia che ha desiderato crescere sul territorio, coinvolgendo nel suo progetto altre famiglie, creando con loro una sintesi di pensiero e valori condivisi tra generazioni distanti, tra persone che scambiano tempo e energie. C’è una ricchezza che ha attraversato quattro generazioni, non solo della famiglia Boero, ma dei suoi dipendenti e dei suoi clienti. In questo trascorrere di vita sono stati fatti passi importanti, responsabili, mai avventati, perché ogni decisione spostava i confini di un nome, e il nome riguarda le persone. Come in ogni passaggio ci sono state tante tappe e ripartenze, sempre con la prospettiva di ampliare l’esperienza sul colore e sulla tecnologia che lo sviluppa. Oggi siamo pronti a un nuovo punto di svolta di una storia che non è mai appartenuta a una sola famiglia e che è, in ogni primo giorno, un inizio di innovazione.
Il nostro cigno ha ali ancora più grandi.

Bartolomeo Boero avvia in un capannone di Via San Nazzaro a Genova l’attività della famiglia nel mondo delle vernici.

Lo stabilimento viene ampliato e trasferito in Via Vespa, sempre nel quartiere di Albaro, Genova.

Filippo, succeduto al padre Bartolomeo, trasferisce lo stabilimento nel contiguo quartiere di San Martino.

Filippo conferisce l’azienda ai figli Gigi e Federico Mario – terza generazione – e viene costituita una nuova Società in nome collettivo, la Boero Bartolomeo.

A Genova Molassana viene inaugurato un nuovo stabilimento, il quarto nella storia della società; per l’epoca, la nuova struttura è imponente: 20.000 m² di superficie totale e sette edifici. L’anno successivo inizia la produzione di smalti sintetici e nel 1970 viene avviata la specializzazione nel settore delle vernici per la nautica.

Sotto la Presidenza di Federico Mario Boero l’azienda diventa un Gruppo e la Holding viene quotata alla Borsa Valori di Milano.

Per consolidare la leadership nel settore navale, nasce Boat S.p.A. – Boero Attiva Marine & Protective Coatings – che si avvale del know-how e della rete distributiva mondiale della multinazionale giapponese Chugoku Marine Paints.

Alla morte di Federico Mario Boero, diventa Presidente la figlia Andreina, quarta generazione.

Nasce Boero Colori France S.a.r.l. per commercializzare in Francia prodotti per il settore yachting. Nell’anno successivo viene acquisita la Rover Colori e Vernici S.r.l. dal gruppo farmaceutico Angelini.

Nell’anno 2000 viene acquisito il marchio Veneziani Yachting per la nautica e nel 2001 l’Attiva S.p.A, uno dei primi cinque produttori italiani di vernici per l’edilizia.

Nasce il nuovo stabilimento a Rivalta Scrivia, tra i più grandi del settore in Europa, dedicato a Federico Mario Boero. A novembre viene inaugurato a Genova Sampierdarena il Centro Ricerca e Sviluppo “Riccardo Cavalleroni”.

Chugoku e Boero consolidano il loro rapporto con la cessione ai Giapponesi della quota di maggioranza di Boat S.p.A.

Viene acquisita la Brignola con anche il marchio Torre.
Sono attivate nuove sinergie fra gli storici protagonisti del mondo delle vernici Boero e Brignola, consolidandone l’efficacia sul mercato.

Il Gruppo Boero compie 190 anni e si allea con il Gruppo Portoghese CIN: due storie di famiglia simili proseguono verso un futuro comune.